Iniziativa popolare “per una cassa malati pubblica” in votazione il 28 settembre 2014

Il comitato del Consiglio svizzero degli anziani ha deciso di lasciare libertà di voto in merito all’iniziativa “per una cassa malati pubblica”. L’iniziativa chiede l’istituzione di un’unica cassa malati obbligatoria di diritto pubblico.

Per l’assicurazione malattia di base in ogni cantone verrebbero stabiliti premi uguali per tutti. Il Consiglio ha discusso a lungo su questa proposta. Le opinioni dei suoi membri sull’oggetto in votazione si differenziano notevolmente e non è stato possibile raggiungere un sufficiente consenso, e questo malgrado il fatto che le norme attualmente in vigore non siano propriamente favorevoli agli anziani. Il CSA, da anni, nota con un certo malcontento la caccia ai cosiddetti “buoni rischi”, vezzo che, non da ultimo, provoca limitazioni che colpiscono le generazioni piĂš anziane. Una parte del Consiglio è del parere che, grazie a premi paritari, l’abitudine a procurarsi buoni rischi verrĂ  preclusa. Un’ altrettanto numerosa parte del Consiglio è per contro dell’opinione che le misure adottate recentemente dal Parlamento siano sufficienti per arginare tale modo di agire, rendendo quindi superflua la necessitĂ  di una cassa malati unica.

Il Consiglio si impegnerà nel futuro affinché gli anziani, a livello di cassa malati, vengano tratti in modo paritario e questo indipendentemente dall’esito della prossima votazione.