Il Consiglio svizzero degli anziani – CSA – invita il personale sanitario delle case di riposo e di cura, come gli anziani ad essere vaccinati contro la Covid-19

Delle oltre 2.500 persone decedute dal Covid-19 in Svizzera in ottobre e novembre, più della metà erano residenti di case di cura. Gli anziani che vivono nei SOMED stanno soffrendo molto della pandemia, anche a causa dell’isolamento, e il personale di assistenza e di supporto sta lavorando al limite delle loro possibilità. Ora si comincia a vedere la fine del tunnel grazie alla vaccinazione.

 

Quali sono gli obiettivi del vaccino Covid-19?

 

Diminuire la progressione la forma grave della malattia e i decessi.

 

Garantire la fornitura di assistenza sanitaria.

 

Ridurre l’impatto negativo della pandemia di Covid-19 sulla salute fisica e mentale della società e sull’economia.

 

In base ai sondaggi, solo circa il 40% del personale sanitario e delle case di cura vuole essere vaccinato contro il Covid-19. La percentuale per i residenti è di circa il 60%. Questa situazione è estremamente allarmante per il Consiglio svizzero degli anziani. Il personale infermieristico, che è in contatto diretto con i residenti, ha assolutamente bisogno di questa vaccinazione per proteggere se stesso e gli altri. Ma anche gli anziani che potrebbero essere vaccinati devono farlo per la loro protezione.

 

Incoraggiamo quindi gli infermieri e gli assistenti, così come gli anziani, a farsi vaccinare. Questo è l’unico modo per superare insieme la pandemia, in modo che la vita possa tornare alla normalità nelle case di cura SOMED, sia per il personale che per i residenti.

 

Consiglio Svizzero degli Anziani

 

La Copresidenzia :

Roland Grunder & Bea Heim